domenica 28 agosto 2016

Notizie dall'albergo diffuso Villa Retrosi (Amatrice)




Ieri ho riferito con emozione agli alberghi diffusi italiani del colloquio avuto con Angelo Zaroli, gestore dell’albergo diffuso Borgo Villa Retrosi (Amatrice): nessun ferito tra gli ospiti, i gestori e i residenti del borgo “Retrosi”, e l’Albergo Diffuso in piedi, nonostante tutto.
Il terribile terremoto, che ha provocato così tanti morti e feriti, così tanto dolore e rovine, ha lesionato solo parzialmente l’albergo diffuso Villa Retrosi, costruito e gestito con cura e passione dai responsabili del progetto. Condivido con voi queste notizie rassicuranti, anche se rimane il dolore per la tragedia che ha ferito profondamente più di una comunità del nostro Paese.

Incollo un paio di link con qualche articolo uscito dopo l'informativa:
http://www.greenme.it/informarsi/ambiente/21199-terremoto-retrosi
http://www.umbriajournal.com/cronaca/retrosi-piccola-frazione-di-amatrice-case-resistono-al-terremoto-211180/

mercoledì 24 agosto 2016

Enciclopedia Treccani: la voce Albergo Diffuso


Albèrgo diffuso locuz. sost. m. – Struttura ricettiva turistica caratterizzata da una dislocazione degli ambienti in più stabili distribuiti orizzontalmente in un territorio delimitato, in genere di un piccolo centro urbano, coordinati da un ufficio centrale che gestisce le operazioni di prenotazione e i servizi comuni. L’a. d., ricavando i locali all’interno di edifici preesistenti ristrutturati e valorizzati per le finalità di accoglienza turistica, contribuisce al recupero del patrimonio materiale e culturale dei territori in via di spopolamento e propone al turista un’esperienza di immersione nella vita del borgo e dei suoi residenti. Il modello di ospitalità è stato ideato in Italia negli anni Ottanta del 20° secolo da Giancarlo Dall’Ara, autore di Manuale dell'albergo diffuso. L'idea, la gestione, il marketing dell'ospitalità diffusa, 2010. Questa struttura turistica ha ottenuto riconoscimento e regolamentazione nella normativa regionale a partire dal 1998 in Sardegna, seguita da Friuli-Venezia Giulia (2002), Marche, Umbria (2006), Liguria, Emilia-Romagna, Provincia Autonoma di Trento (2007), Calabria, Toscana, Basilicata, Lazio (2008), Molise, Lombardia (2010), Valle d’Aosta, Puglia (2011) e Campania (2012). L’Associazione nazionale alberghi diffusi (ADI), istituita nel 2006, al giugno 2012 riconosce sessantuno strutture operanti in Italia e una in Spagna.
http://www.treccani.it/enciclopedia/albergo-diffuso_%28Lessico-del-XXI-Secolo%29/

giovedì 18 agosto 2016

Albergo Diffuso Eco stampa (41a puntata)




Il business degli Alberghi Diffusi sulla via Emilia
http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/economia/2016/5-luglio-2016/vacanza-paesani-business-alberghi-diffusi-via-emilia--240641742135.shtml

Villa Asfodeli a Tresnuraghes

Galleria fotografica su Dove


E' provato, la vacanza in un albergo diffuso rilassa di piùI 10 #alberghidiffusi più belli d'Italia per Booking http://www.elle.it/Blog/Photo-World/alberghi-diffusi-italia

Scicli sulla stampa olandese

Alberghi diffusi: persone oltre le case!

Albergo diffuso Specchio di Diana

L'Albergo Diffuso non è una sommatoria di case, ma un albergo vero e proprio. Petizione per modificare il regolamento attuale dell'albergo diffuso in Sicilia. http://www.canalesicilia.it/piraino-albergo-diffuso-non-sommatoria-case/

Borgo di Castelvetere in provincia di Avellino

http://www.irpiniapost.it/tra-storia-ed-enogastronomia-il-weekend-di-castelvetere/

venerdì 29 luglio 2016

Turismo nei borghi, una riunione al Ministero



Giovedì 28 luglio l'Associazione Nazionale degli Alberghi Diffusi è stata invitata ad un incontro con il Ministro Franceschini sul tema dello sviluppo turistico dei borghi.

Il Ministro ha ribadito che lo sviluppo del turismo nei borghi italiani non è una opportunità ma una necessità per il sistema Paese che vede le mete più famose, e le grandi città d'arte in particolare, in grande difficoltà di fronte a flussi turistici di difficile gestione nei periodi di punta. I borghi dunque potrebbero, e anzi dovrebbero avere il ruolo di diversificare l'offerta italiana e arricchirla. 

Durante l'incontro Franceschini ha confermato l'interesse del Ministero per un piano strategico specifico per i borghi, sottolineando più volte il ruolo e l'importanza degli alberghi diffusi.
A nome degli alberghi diffusi ho chiesto maggiore attenzione alla nostra realtà, normative più semplici per permettere la nascita di AD nei borghi italiani, premessa indispensabile per aumentare la notorietà del nostro marchio e del nostro modello di ospitalità. Ho anche riferito al Ministro che la nostra realtà associativa è nei fatti la più grande "catena alberghiera" italiana. Il Ministro ha risposto dicendo che si sta andando verso una competenza nazionale per le normative alberghiere e questo renderà più semplice il varo di una normativa omogenea su tutto il territorio nazionale. In ogni caso il Ministero sta lavorando in questa direzione.
Giancarlo Dall'Ara